Io sono la casa

Io sono la casa

Troppo spesso vedo talenti perdersi. Ci sono aspiranti scrittori che si meriterebbero davvero l’Olimpo, il loro problema è che non concludono. Siamo così abituati ad avere tutto e subito. Innamorati dei like sui nostri post, ormai bramiamo solo un’emozione immediata. Un post è rapido da scrivere, si butta giù di getto, non bisogna pianificare, scrivere, rileggere, limare e poi trovare qualcuno che creda in noi. Il like nutre il nostro ego e tanto ci basta. Quello che voglio dirti è non fartelo bastare. Lavora su ciò che desideri, impegnati per avere una soddisfazione più grande.

Per chi si perde:

Ho visto in te un’opera d’arte, la tua tela era fragile, scolorita.

Ho restaurato pezzo dopo pezzo il tuo cuore, ti ho ridato gli occhi per ammirare ciò che non vedevi più, ho colorato le tue labbra d’amore.

Eri nuovamente un pezzo unico da contemplare, un universo in uno sguardo, il mio sguardo.

Forte della tua nuova forma, hai cercato altri occhi che hanno visto in te solo un utile sprazzo di luce.

Sono rimasta qui, con i colori e i pennelli in mano, pronta a ricomporre i frammenti del tuo cuore.

Io che sento in te le stelle e l’infinità cromatica della tua essenza.

Io che sono la casa, con le pareti piene di tele meravigliose che gli altri considerano solo macchie sui muri. 

Sei tornato senza lucentezza e corposità.

Intingerò il pennello nei colori più belli e ti restituirò la speranza di quel tono cobalto del cielo che meriti.

Elena

 

2 pensieri riguardo “Io sono la casa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...