Questa storia è degna di essere letta

Ogni tanto lo faccio, scrivo frasi che mi suonano bene e le immagino come titoli dei miei prossimi libri. Poi quell’idea la lascio lì, a decantare una, due settimane. E se resta avvinghiata al mio cuore, allora me l’appunto da qualche parte. Altrimenti la dimentico.

Qualche tempo fa mi risuonò in testa: coltivare quadrifogli. Pensai: ottimo titolo. Che storia potrebbe venirci fuori?

C’è un solo modo per capire se una storia è degna di essere scritta.

Cosa vuoi dalla vita? Più amore, più soldi, più successo, più rispetto, più tempo? Sì, tutto questo per la maggior parte di noi. Le cose che ti ho elencato sono emozioni. L’amore è l’emozione di non sentirsi soli, di avere qualcuno al nostro fianco. I soldi servono a comprare cose che ci danno emozioni, e anche uno status se ne abbiamo molti facendoci sentire importanti, altra emozione. Il successo ci fa sentire potenti, anche questa è un’emozione. Essere rispettati dalle persone che ci stanno intorno, idem. E il tempo? Più tempo libero per fare cose che ci piace fare, per emozionarci.

Siamo cacciatori di emozioni e lo sono anche i lettori, che nei libri cercano un’intensità più ampia di quella che trovano nella vita quotidiana. I personaggi non devono essere stereotipati e mai nascondere le ragioni del male. Un personaggio positivo sarà vero solo se riusciremo a far percepire anche l’altra parte, seppur minima. Nessuno di noi è mai completamente buono o cattivo. Abbiamo sfumature di grigio, dal perla all’antracite. Quindi un personaggio totalmente buono non reggerebbe. Come tutti noi, dovrebbe avere dei vizi e delle meschinità. E per i cattivi? Stessa cosa. Nessuno è sempre e solo cattivo, rendetelo vivo con piccoli sprazzi di bontà così che il lettore possa trovare comunque un punto di contatto.

Nei romanzi lo spettro degli stati d’animo deve essere aperto, più ampio possibile. Possiamo scrivere una storia eccezionale o che sbalordisce. O anche una storia piccola, ma che abbia una grande intensità. Una storia intima e potente. Magari con un destino singolare, non intuibile già dalle prime righe.

Dobbiamo porci delle domande per capire se la nostra storia è degna di essere scritta e letta:

  • ha un tema? Non parlo di morale, ma di quello che pensiamo sia il nocciolo della storia, che poi porti o meno alla soluzione di qualcosa non importa;
  • i personaggi principali hanno una statura? Il protagonista può anche essere l’antieroe, possiamo anche creare un cattivo, e nel suo essere abietto deve avere una forza, lasciare la sua impronta;
  • c’è un conflitto? Può essere interiore, qualcosa che il protagonista ha dentro di sé di irrisolto, o esterno, dovuto al mondo che tarpa le aspirazioni e i desideri dei personaggi, ad esempio.

Soprattutto hai l’ambizione di scrivere? Perché alla fine si riduce a questo. Ho visto persone seguire un corso e alla fine degli otto mesi, aver scritto solo una ventina di pagine su una storia su cui rimuginavano da anni.

Prima devi capire se davvero lo vuoi, altrimenti sarà solo una perdita di tempo e oltretutto frustrante.

Hai un’idea? Scrivi poche righe per tenerla a mente. Ora scrivi dove vuoi arrivare: alla pubblicazione? Poniti degli obiettivi e lavoraci tutti i giorni così da non perdere lo slancio iniziale. 

Ora ti svelerò una formula magica: per scrivere una storia degna di essere letta bisogna leggere e scrivere. Semplice, no?

Non sono impazzita, troppo spesso vedo aspiranti scrittori perdere tempo a trovare strategie, o suggerimenti. Tutto fuorché scrivere davvero.

Ora dimmi: la tua storia è degna di essere scritta?

 

Un pensiero riguardo “Questa storia è degna di essere letta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...