Come stavo sabotando questo blog

La verità sul perché molto spesso abbiamo ottime idee, ma non riusciamo a raggiungere i nostri obiettivi.

“Lo apro, non lo apro. Perché dovrei farlo? Ho già troppi impegni… e poi non sono capace, se faccio brutta figura, se non so cosa scrivere, se non piacesse ciò che scrivo…” ecco me qualche giorno fa. Quante volte vorremmo fare qualcosa e poi una vocina ci stila una serie di ottimi motivi per non farlo?

Il nostro cervello ama la confort zone. Quella zona confortevole in cui siamo a nostro agio e il fallimento è qualcosa di apparentemente controllabile. Facciamo quello che abbiamo sempre fatto con un piccolo margine dovuto agli imprevisti. Se non ci mettiamo mai in gioco, non può succederci niente di male. La domanda però che ti voglio fare è: “Sei felice? Ti basta, sei appagato completamente da ciò che hai e che fai?”

Da molto volevo aprire questo blog, mi tratteneva la paura dell’ignoto. Avevo degli slanci positivi mentre ero fuori casa, o stavo lavorando, tante idee per articoli fantastici. Poi quando mi ritrovavo con un po’ di tempo mi assaliva l’ansia e lasciavo perdere. Tornavo nella mia confort zone, con un po’ di rammarico, certo.

Cosa mi ha spinto a fare il passo decisivo, ad agire? La consapevolezza che se non avessi provato avrei continuato a rimuginarci, a sognarlo, ma ogni giorno sarebbe stato uguale al precedente. Non serve a nulla pensare e ripensare se non agiamo. Porsi degli obiettivi è utile solo se ogni giorno ci muoviamo verso quella direzione.

Non posso sapere se questo blog crescerà nel modo giusto. Non so se i miei articoli avranno successo e verranno letti e soprattutto non so se riuscirò ad aiutare le persone a diventare scrittori felici. Però so che ci sto provando. Che metterò nel blog la mia passione e le mie conoscenze. E anche un po’ di me, della mia vita.

Nella scrittura è la stessa cosa. Abbiamo quell’idea in testa e ci attacchiamo frasi, immagini, odori. Però resta lì, segregata nel nostro cervello. Vuoi scrivere? Scrivi. Hai scritto, ma non sei sicuro che possa piacere? Fallo leggere a qualcuno. Vuoi mandarlo a qualche CE, ma non sai a quale? Fai ricerche su internet, chiedi a scrittori che hanno già pubblicato. Esci dalla confort zone e avrai davanti un mondo di opportunità. Se non agisci ora, domani sarai sempre allo stesso punto di oggi. Con gli stessi sogni che restano tali.

Immagina quante cose riusciresti a fare se quella vocina ti dicesse ogni volta: “Dai! Prova!”

Ripetila nella tua testa, ogni giorno: “Dai! Prova!”

Ogni mattina: “Dai! Prova!”

Attaccati post it ovunque.

E poi fallo: dai forma alle tue idee.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...