Vuoi essere uno scrittore/scrittrice felice?

Riesci a immaginare l’emozione nel trovarti tra le mani un libro con sopra scritto il tuo nome? Annusare le pagine fresche di stampa, inspirare a fondo l’odore pungente e benefico mentre con i polpastrelli scorri la trama ruvida del foglio, imbevuta delle tue parole? Questo è il mio obiettivo.

Ci sono tanti blog di scrittura, perché questo dovrebbe essere diverso? Perché qui non imparerai tecniche di scrittura classiche, quelle le trovi ovunque e anche di qualità, ma come vivere la scrittura nel miglior modo possibile, come essere felici e appagati da quello che scrivi e perché no? Riuscire a portare a termine i tuoi progetti e pubblicare, vedere finalmente il lavoro letterario prendere forma di libro.
Questo è il mio traguardo: farti vivere questa passione al meglio, passandoti tecniche che non troverai altrove e condurti per mano verso una possibile pubblicazione soddisfacente.

Ho pubblicato tre romanzi con due case editrici non a pagamento, senza troppa fatica in effetti. Questo perché c’è un modo giusto di presentarsi alle CE e tanti modi sbagliati. Ho un romanzo in lettura presso un importante editor e ne sto scrivendo un altro. Ho lettori che mi seguono e mi contattano. Ti racconterò le mie esperienze, i professionisti dell’editoria che ho conosciuto in questi mesi e che mi hanno fatto capire come è meglio muoversi nel loro mondo. Ti terrò aggiornato sui passi fatti per arrivare dove mi prefiggo.

La scrittura è una splendida forma di comunicazione. Vanno solo trovati i giusti canali dentro di noi per convogliare le emozioni verso gli altri. Perché di questo si tratta, di riuscire a trasmettere ad altri la nostra visione. Scrivendo costruiamo una casa dalle fondamenta fino al tetto, poi dipingiamo le pareti, attacchiamo i quadri e l’arrediamo. Ma è una casa invisibile per quanto bella, finché qualcuno non inizierà a leggere una parola dietro l’altra, solo allora si incamminerà nel bel vialetto in giardino arrivando alla porta d’ingresso. E saremo noi, con le nostre parole, a emozionarlo così tanto da fargli aprire la porta e visitare l’interno.

Alcuni mi scrivono: vorrei vivere di scrittura e non fare altro. Sbagliato. Per scrivere bene bisogna fare altro, conoscere gente, avere esperienze anche negative. Dalla rabbia e dalla frustrazione è nato il mio romanzo Il quaderno di Eva, scritto di getto in pochi giorni. Tutto ciò che ci accade e ci circonda può regalare spunti di scrittura unici.

Sei pronto a uscire dalla tua comfort zone e ottenere ciò che vuoi? Sei pronto a diventare uno scrittore felice? Allora seguimi!

 

6 pensieri riguardo “Vuoi essere uno scrittore/scrittrice felice?

  1. La prima volta che ebbi tra le mani il mio primo libro “stampato” e col mio vero nome sopra ( perchè gli altri son col nome d’arte) non mi fece alcun effetto. Sono sincera. Forse perchè era passato troppo tempo da quando quel desiderio era nel vivo della sua energia dentro di me. Adesso arriva il secondo, sempre stampato, e credimi che veramente non ho alcuna emozione. Ne potrei stampare ancora cento di opere mie ma anche se mi dicono che nessuno scrive come me, cosa che mi rincuora, ormai per me la narrativa non rappresenta più il sogno che avevo.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...